rifiuti roma

Il modello Zingaretti, che prevede la dura opposizione alla Raggi e il M5S nella sua giunta, ha prodotto l’ennesimo corto circuito sulla gestione dei rifiuti.

Zingaretti, nell’attaccare la giunta Raggi e il M5S, ha affermato che solo il centrosinistra potrebbe risolvere i problemi di Roma magari iniziando proprio dalla questione rifiuti, che né lui né il sindaco Raggi hanno mai voluto affrontare.

Mi chiedo se quello che ha iniziato la battaglia politica contro la Raggi e il centrodestra, è lo stesso presidente che ha dovuto elemosinare i voti prima del centrodestra e poi dei 5Stelle per governare la sua regione. Un capolavoro d’ipocrisia politica che non ha eguali. Chissà con chi si schiereranno questa volta le silenziosissime ‘amazzoni grilline’ catapultate in giunta solo per permettere a Zingaretti di ergersi a modello ‘nazional popolare. Quello stesso modello che, come un boomerang, ha sbarrato la strada alle velleità politiche del nostro Nicola. Poi un consiglio non richiesto a Zingaretti che solo qualche giorno fa aveva affrontato la questione rifiuti individuando nell’erba alta’ uno dei problemi di Roma. Tranquillo, a quello ci penseranno le capre e le pecore ‘tosaerba’ della Raggi, che poi ricordano un po’ la parabola politica dei suoi alleati 5 stelle:
Una volta nel gregge, è inutile che abbai: scodinzola.